Test di Cooper (CLASSIFICA) 08/03/2018 Gara nr 3 – Edizione 27

La prova odierna, dedicata al test di Cooper, ha incontrato una bella giornata di quasi primavera, ideale anche per l’attendibilità dei risultati del test. Il ritardo di una settimana, a causa dell’ultima nevicata, ha quindi avuto conseguenze positive. Si intende comunque che anche una settimana orsono, un gruppo di appassionati era presente sul campo, due per tutti/e Angelika ed Alessandra, come le prime foto testimoniano.

La prova ha riguardato il test introdotto nel 1968 dal medico della NASA Kennet H. Cooper: consiste nel percorrere a velocità costante, dopo un opportuno riscaldamento, la massima distanza possibile in 12 minuti. Il tempo di 12 minuti è stato introdotto, secondo le conoscenze dell’epoca, per arrivare ad una valutazione del massimo consumo di ossigeno (VO2 Max), e quindi della potenza aerobica.  La formula da applicare è la seguente:  VO2 Max = (d – 505) / 45 , dove d rappresenta la distanza percorsa in metri. Meglio se il test viene sostenuto più volte in periodi successivi per valutare i risultati dell’allenamento. Si può quindi avere una prima valutazione (ottimo, bene, normale, male, molto scarso)  delle capacità atletiche di gruppi numerosi (militari, studenti).
Anche prima del ’68 si praticava nelle scuole una valutazione simile: il mio professore di ginnastica (che aveva appena avuto fra gli allievi Alfredo Rizzo e forse ne cercava un altro) ce lo propose in cortile, forse su 10 o 15 minuti, per poi lodare chi aveva mantenuto un passo costante. Riguardando alcuni libri dell’epoca successiva (Correre è bello, di Enrico Arcelli,  Viva la corsa, di Alfredo Rizzo, Fisiologia e medicina dello sport, di Antonio Dalmonte) non si ritrovano tracce del test di Cooper, probabilmente perché già un corridore delle gare domenicali si posiziona nelle valutazioni di eccellenza, mentre un atleta di livello è normalmente sottoposto  a prove più complete, come il test di Conconi riportato ad esempio da Arcelli.  La recente gara sui 3000 del CorriGiuriati , distanza intermedia fra mezzofondo veloce e mezzofondo, è comunque già stata per molti una valutazione simile al test di Cooper.

Nel test odierno, già il passaggio del primo giro riproduceva i risultati finali: guidava Marchese, davanti a Borraccino ed a Cristopher Gallo, atleta nuovo per il Corrigiuriati del turno meridiano ed appartenente ai  Runners della Corro Ergo Sum (nome derivato dalla filosofia di Cartesio …). Al termine Marchese raggiungeva i 3450 m, Borraccino i 3350 e Gallo i 3300 m. Corrado Giglio ricordava il suo risultato dell’epoca, attorno ai 4000 m, normale per chi poi correva i 5000 in 15 minuti. In campo femminile Chiara Quartesan era prima davanti ad Eleonora Miglio. Da segnalare il ritorno di Barbara Pedetta in discrete condizioni (lo dice il test …).

Al termine tutte le ‘ragazze’ del campo si sono unite a Luigi Baglioni in una foto a ricordo del loro impegno per l’8 marzo festa della donna.

Il “Cooper serale” lascia invariata il podio del mattino rendendolo definitivo.

Questo tipo di prova, non è  una novità assoluta di questo circuito, ma si tratta di un gradito ritorno. Infatti,  molti atleti presenti anche oggi, potranno ricordare che circa 9 anni fa,  hanno già affrontato l’insolita prova scandita da un count-down di 12 minuti. Tra le foto vi è la classifica di allora che è molto in linea con i tempi attuali.

Di seguito la tabella che riassume l’interpretazione dei risultati:

 

 

Test di Cooper (20 – 50 anni)
età Molto bene Bene Normale Male Malissimo
20/29 M 2800+ m 2400 – 2800 m 2200 – 2399 m 1600 – 2199 m 1600- m
F 2700+ m 2200 – 2700 m 1800 – 2199 m 1500 – 1799 m 1500- m
30/39 M 2700+ m 2300 – 2700 m 1900 – 2299 m 1500 – 1899 m 1500- m
F 2500+ m 2000 – 2500 m 1700 – 1999 m 1400 – 1699 m 1400- m
40/49 M 2500+ m 2100 – 2500 m 1700 – 2099 m 1400 – 1699 m 1400- m
F 2300+ m 1900 – 2300 m 1500 – 1899 m 1200 – 1499 m 1200- m
50+ M 2400+ m 2000 – 2400 m 1600 – 1999 m 1300 – 1599 m 1300- m
F 2200+ m 1700 – 2200 m 1400 – 1699 m 1100 – 1399 m 1100- m

 

Test di Cooper (atleti professionisti)
Molto bene Bene Normale Male Malissimo
M 3700+ m 3400 – 3700 m 3100 – 3399 m 2800 – 3099 m 2800- m
F 3000+ m 2700 – 3000 m 2400 – 2699 m 2100 – 2399 m 2100- m

per le foto sulla pagina FB di CorriGiuriati

a seguire la classifica ufficiosa e qui lo storico

27° CORRIGIURIATI – 2018    Prova n. 3   TEST DI COOPER durata del test (minuti):12    Giovedi   8/3/18   ore 13 /19

C L A S S I F I C A    G E N E R A L E Serie distanza percorsa Media/km
Pos. M/F età U. n. m m  s
1 Marchese Cristiano 47 1 3420 3 30
2 Borraccino Alessandro 32 1 3350 3 34
3 Gallo Christopher 38 1 3300 3 38
4 Pennati Claudio 45 1 3300 3 38
5 Oliva Mauro 45 1 3283 3 39
6 Clementi Massimo 39 1 3280 3 40
7 Scala Stefano 46 1 3260 3 42
8 Frangi Attilio 49 p 1 3250 3 43
9 Perucca Giovanni 37 p 1 3230 3 42
10 Montagnani Giovanni 28 p 1 3210 3 44
11 Resteghini Filippo 42 1 3170 3 47
12 Zucali Michele 46 s 1 3155 3 48
13 Michelon Luca 45 1 3150 3 48
14 F Quartesan Chiara 40 1 3150 3 48
15 Palici Mario 49 1 3130 3 50
16 Galassi Gianluca 55 s 1 3110 3 51
17 Pellizzari Nicola 50 2 3076 3 54
18 Caironi Mario 40 1 3050 3 56
19 Fabbris Luca 45 1 3020 3 58
20 Frigerio Massimo 59 p 1 3010 3 59
21 De Nisi Diego 43 s 1 3000 4 0
22 Sanpietro Pierluigi 54 p 1 2990 4 0
23 Scotti Claudio 48 2 2970 4 2
24 Croce Carlo 62 1 2900 4 8
25 Pelagotti Andrea 48 1 2900 4 8
26 Marabini Roberto 56 1 2850 4 12
27 Cadei Giorgio 60 1 2840 4 13
28 Farina Marcello 40 p 1 2790 4 18
29 Ceratti Andrea 52 1 2760 4 20
30 Pericoli Marcello 64 1 2760 4 20
31 Basadonna Paolo 51 1 2750 4 21
32 Guerrini Marco 55 1 2750 4 21
33 F Miglio Eleonora 43 1 2750 4 21
34 Guastamacchia Emilio 52 p 1 2740 4 22
35 Giglio Corrado 65 1 2700 4 27
36 Rindone Gianni 71 1 2700 4 27
37 F Tarsi Cristina 46 s 2 2670 4 30
38 F Pedone Elena 52 1 2650 4 31
39 Cerullo Giulio 53 p 1 2630 4 33
40 Baglioni Luigi 66 p 1 2620 4 34
41 Fulgoni Roberto 65 s 1 2620 4 34
42 F Pedetta Barbara 53 1 2620 4 34
43 Leone Pasquale 67 1 2590 4 37
44 Marin Mirko 36 p 1 2590 4 37
45 Tagliaferri A 49 1 2580 4 39
46 F Colautti Alessandra 55 1 2550 4 42
47 Cozzi Massimo 64 1 2550 4 42
48 F Taverna Manuela 41 p 2 2540 4 43
49 Caimi Massimo 68 1 2500 4 48
50 Ceccon Michele 60 1 2460 4 52
51 Cairo Gaetano 67 s 1 2450 4 53
52 Landriani Roberto 66 1 2445 4 54
53 F Marini Federica 49 s R 2400 5 0
54 Anselmi Giovanni 60 s 1 2380 5 2
55 F Ciszmesija Angelika 64 1 2350 5 6
56 F Goffi Elda 63 1 2270 5 17
57 Gomarasca Mario 64 1 2270 5 17
58 Paradiso Vito 76 1 2270 5 17
59 Santuccio Fabrizio 47 1 2200 5 27
60 Illiano Pasquale 59 s 1 2180 5 30
61 Scaioli Vidmer 64 1 2150 5 34
62 Mariano Renato 77 1 2060 5 49
63 F Kerpan Paola 65 1 2030 5 54
64 Caraceni Tommaso 87 1 1920 6 15
65 Baldini Giancarlo 84 b 1 1690 7 6
66 Chiatante Donato 69 i R 1600 7 30